UA-68155207-1 Come subentrare nell’affitto di una casa. Documenti necessari e costi | Come scrivere una lettera

Ads

Come subentrare nell'affitto di una casa. Documenti necessari e costi

Come subentrare nell’affitto di una casa. Documenti necessari e costi

Premettendo che, nonostante i tanti casi in nero, un contratto di affitto regolarmente registrato rappresenta sempre una garanzia per entrambi i contraenti, prima di subentrare è sempre buona norma esaminarlo accuratamente, prendendo visione di eventuali postille e vincoli, in primis verificando l’eventuale possibilità prevista espressamente dallo stesso di  subentro a sostituzione di un contraente.

 

Subentro che, in particolari periodi dell’anno, in concomitanza, ad esempio, con l’inizio dell’anno universitario, diviene, nelle maggiori città, una diffusa consuetudine con migliaia di studenti pronti a subentrare ad altri,  e con proprietari costretti a procedere alla compilazione dei moduli necessari.
Semplificando i passi necessari a chi subentra, quest’ultimo dovrà:

  • Stabilire i termini dell’accordo: precisando la data in cui l’immobile verrà lasciato e subentrerò il nuovo affittuario ( interesse di quest’ultimo anche verificare che l’inquilino precedente abbia dato disdetta delle varie utenze o subentrando nelle stesse che siano stati effettuati tutti i conteggi relativi ai consumi effettuati da chi lascia. Numerose le situazioni in cui subentrando ci si ritrovi a pagare la/le bollette di utenti morosi);
  • Ottenere copia del contratto:  con tale scrittura si entrerà nella titolarità di tutto quanto pattuito e stabilito dal contratto firmato dal precedente inquilino;
  • Munirsi dei documenti necessari:  Bisognerà disporre del proprio codice fiscale e carta d’identità( analoghi documenti identificativi servono anche per il locatore o il vecchio inquilino),  vecchio contratto di locazione, due marche di bollo da 18 euro e € 67.
  •  Redigere la scrittura di subentro: Modifica da registrare obbligatoriamente, come recita l’art. 1571 del Codice Civile,  da realizzare anche in carta semplice, e dove dovranno essere indicati si riportano gli estremi del contratto  (comprensivo del numero di registrazione),  quelli anagrafici de vecchio e nuovo affittuario, la data del subentro e i vari allegati. Naturalmente necessaria la firma di tutti e 3 le parti
  • Compilare il Modello RLI ( Registrazione Locazione Immobili) on line, compilando i dati come da istruzione, utilizzando l’opzione Codice 3  (“Cessione”). Occorrerò anche riportare i dati  del conto corrente ai fini del versamento di 67 euro e della marca da bollo ed infine procedere alla stampa ricevuta di registrazione della cessione. Qualora si proceda fisicamente, una volta pagata, conservare la ricevuta dell’imposta fissa di 67 euro (solitamente corrisposta al 50% tra chi lascia e chi subentra) mediante il modello F24 Elide – codice tributo 1502 e poi con marca da bollo, documento e ricevuta recarsi presso l’Agenzia dell Entrate per  la registrazione dell’adempimento;
  • Ricevere copia della ricevuta , consegnandone una anche al proprietario

 




Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *